Santiago di Compostella gemellata con Camaro Superiore – Anno Santo Compostellano 2010 e siti Sacri per Pellegrini

 

Il 31 Dicembre 2009, con l’ apertura della Porta Santa avvenuta nella Cattedrale di Santiago de Compostela, è iniziato l’ Anno Santo Compostellano 2010.

Porta Santa a Camaro 2.jpgquesto evento ha richiamato e richiamerà migliaia di fedeli e pellegrini, soprattutto da ogni parte dell’ Europa, sul sito che da tutti è riconosciuto come sede della tomba dell’ Apostolo di Gesù, San Giacomo il Maggiore (clicca per leggere articolo sul Santo).

Anche a Messina, in uno degli Antichi “Casali Peloritani”, e cioè a Camaro Superiore, che ha l’onore di essere gemellato con Santiago de Compostela, si è aperta in data 23 Gennaio 2010, la Porta Santa Jacobea 2010, alla presenza di numerosi fedeli, e del Vescovo di Messina Monsignor Calogero La Piana, insieme al nostro Parroco Padre Antonino Cento (vedete le immagini che si riferiscono all’ apertura della Porta Santa Jacobea 2010).

 

Porta Santa Jacobea a Camaro.png

Alcuni cenni storici su Santiago de Compostela

Questo splendido paese, fa parte della Galizia Spagnola, ed era una delle tre mete importanti, in cui ognuno che aveva bisogno di Grazie e indulgenze verso la propria anima, poteva recarsi, attraverso il pellegrinaggio. Vi erano i “Palmiri” che andavano a Gerusalemme, i “Romei” a Roma, ed i pellegrini Jacobei in Spagna, proprio sulla tomba di San Giacomo il Maggiore.

Santiago de Compostela, divenne molto importante nel senso del grandissimo numero di pellegrini e fedeli che lo visitavano, al punto che fù definito dal Consiglio d’Europa, il primo grande itinerario culturale europeo.

La leggenda narra che, nell’anno 813, la Penisola Iberica era quasi tutta occupata dagli Arabi, quando però accadde qualcosa di “straordinario”. Un vecchio eremita, di nome Pelagio, scorgeva tutte le notti delle luci misteriose, sopra una specie di monticello di terra. L’ eremita, sogno anche una notte l’ Apostolo Giacomo il Maggiore, che gli diceva di portare alla luce la sua tomba. Furono informati i Signori dell’ epoca, fra cui il vescovo Teodimiro, e si scavò dove indicava l’eremita, scoprendo il corpo del Santo racchiuso in una antica arca marmorea.

Tutti i Signori del Regno compreso Carlo Magno, seppero della scoperta, e fecero erigere una piccola Chiesetta, sul posto del ritrovamento, dando così origine ad uno dei posti sacri, più conosciuti in Europa.

Da allora, i fedeli si recavano in penitenza da ogni parte d’Europa. Quella praticata dagli Italiani, era la via Francigena, una via molto importante dal punto di vista storico e religioso (vedi articolo sulla via Francigena).

Questa grande scoperta, divenne subito un grande sostegno per fedeli e cristiani, aiutandoli a combattere contro l’Islam dell’epoca.

Sotto possiamo vedere un video, preso da You Tube! Che ci da una breve descrizione sulla cittadina spagnola di Santiago de Compostela, e della sua Cattedrale.

 

Arrivederci


Santiago di Compostella gemellata con Camaro Superiore – Anno Santo Compostellano 2010 e siti Sacri per Pellegriniultima modifica: 2010-06-03T17:00:00+00:00da kigei
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento